Gallipoli

La mattina del 14 luglio, alle 08.00 lasciamo Roccella Ionica per navigare verso Gallipoli. Da annotare testata di Federico su di un muretto e sangue ovunque ma niente di grave, è stato più lo spavento.

Per andare a Gallipoli dobbiamo navigare nel golfo di Squillace e in quello di Taranto, ci aspettano 127 miglia e circa 24 ore di navigazione che faremo quasi tutta a motore. La mia speranza di trovare vento al traverso svanisce nella nebbia che di notte confonde tutto. Ho acceso il Radar per sicurezza. La nebbia è un fenomeno brutto da trovare viaggiando in auto, in mare non mi era ancora capitato e devo ammettere l’apprensione che mi ha costretto lo stomaco fino al mattino, quando tutto è divenuto più chiaro. Siamo arrivati a Gallipoli alle 07.00 del 15 luglio trovando ormeggio presso il marina “il Portolano” appena fuori dal porto commerciale e completamente esposto ai venti da N, NW e NE.

La mattina, appena svegli tutti, gli altri, io e la Ila ci siamo fatti la notturna, abbiamo portato i ragazzi in spiaggia. Dopo pranzo, delle belle nuvole grigie provenienti da nord-ovest hanno portato una bel fortunale che mi ha fatto lasciare di corsa il pranzo per correre in barca a mettere tutto in sicurezza. Ovviamente sono arrivato in barca fradicio!! unico danno, per fortuna, la plancetta di poppa leggermente storta.

News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.